LA VICENDA

Piazza Armerina, danneggia le telecamere di un condominio: arrestato 41enne

di
telecamere condominio danneggiate a Piazza Armerina, Mario Minacapelli, Enna, Archivio
Mario Minacapelli

Ha distrutto alcune telecamere di un condominio, danneggiando anche due porte condominiali vicino l’ingresso e a piano terra e la carrozzeria di una vettura parcheggiata nello spiazzo vicino al condominio. È accaduto a Piazza Armerina, dove un uomo, Mario Minacapelli, 41 anni, è stato bloccato dalle forze dell'ordine ed è stato arrestato.

È accaduto domenica pomeriggio quando gli uomini del commissariato di Piazza Armerina insieme ai carabinieri hanno arrestato il quarantunenne per danneggiamento, porto di oggetti atti ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale. Gli uomini delle forze dell’ordine hanno ricevuto una segnalazione al 112 di qualcuno che stava distruggendo un’abitazione.

Una volta giunti sul posto, hanno individuato l’uomo con in mano un lungo paletto in metallo, con cui aveva poco prima distrutto alcune telecamere collocate a protezione del condominio e lungo il perimetro esterno, danneggiando anche due porte e la carrozzeria di un mezzo parcheggiato.

L’uomo, nonostante i ripetuti tentativi delle forze dell’ordine di calmarlo, ha dimostrato di avere un atteggiamento ostile. I poliziotti e i carabinieri hanno tentato più volte di accompagnarlo sottobraccio fuori dall’ingresso del condominio. L’uomo ha tentato di divincolarsi, spingendo via gli uomini delle forze dell’ordine.

L'uomo è stato ammanettato ed accompagnato negli uffici del locale commissariato di polizia in stato di arresto e su disposizione del pm di turno è stato posto agli arresti domiciliari. Nella giornata di ieri l'arresto è stato convalidato e nei confronti del soggetto è stata disposta la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X