stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Enna, procura ridotta ancora di più: via anche Scavone
GIUSTIZIA

Enna, procura ridotta ancora di più: via anche Scavone

di
La quinta commissione del Csm infatti lo aveva proposto per il ruolo di procuratore aggiunto di Siracusa: valigie in primavera e l’organico è sotto del 60%

ENNA. Nell'ultimo anno è stato "sostituto collaboratore di funzioni direttive" della Procura di Enna, dopo il taglio del Tribunale di Nicosia, dove era procuratore della Repubblica. Adesso per il Pm Fabio Scavone è arrivata una promozione importante. La quinta commissione del Csm infatti lo ha proposto, con 5 voti favorevoli e un astenuto, per il ruolo di procuratore aggiunto di Siracusa. In realtà è più che una semplice proposta, considerata la convergenza raggiunta sul suo nome. Di fatto Scavone è l'unico candidato rimasto, tra i vari magistrati che avevano fatto domanda. Un successo, per il magistrato di origini catanesi, che non sarà certo privo di conseguenze a Enna, dove - appena, quasi certamente la prossima primavera, si trasferirà a Siracusa - si acuirà la crisi di organico della Procura: mancheranno ben 5 sostituti procuratori sugli 8 previsti. La scopertura d'organico sarà pari al 64 per cento, ai limiti della paralisi. In servizio ci saranno solo tre sostituti più il procuratore Calogero Ferrotti. Andranno via invece Anna Granata, Fiammetta Modica e Marco Di Mauro; quest'ultimo peraltro destinato proprio a Siracusa. Le prime due potrebbero lasciare Enna già nelle prossime settimane e non saranno sostituite, a causa della tragica scomparsa della giovane magistrata che era destinata a Enna, Tiziana Nalotto, investita da un treno a Padova.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X