stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Cerca di soffocare la moglie: in cella per maltrattamenti a Enna

di
Arresto in flagranza. Le botte davanti ai figli

ENNA. Per la polizia, una giovane madre ennese è stata costretta a vivere anni di terrore, a causa dei continui maltrattamenti subiti dal suo compagno, padre dei suoi figli. L'uomo oggi è stato arrestato, anche se gli inquirenti non hanno voluto rendere noti, oltre al nome, anche dettagli che rischino di rendere la sua famiglia, cioè le vittime, in qualche modo identificabili. Anche perché la sua ira feroce, incontrollabile e il più delle volte immotivata, secondo gli inquirenti, lo avrebbe indotto a picchiare e insultare anche uno dei suoi stessi figli, nei momenti in cui il bambino cercava di intervenire per difendere la mamma dalle violenze.

Gli agenti della Volanti, diretti dal commissario capo Alessandro Scardina, lo hanno arrestato, dopo averlo colto in flagrante mentre aveva afferrato per il collo la compagna. Non è chiaro cosa sia passato per la mente di quest'uomo, sta di fatto che adesso è stato portato in carcere, su disposizione del Pm Fabio Scavone, prima; poi, dopo la convalida, su decisione del Gip Calogero Commandatore. La coppia vive assieme da anni. E da anni lui, secondo gli inquirenti, l'avrebbe terrorizzata.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X