stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Sono pericolosi", 40 fogli di via a Enna
QUESTURA

"Sono pericolosi", 40 fogli di via a Enna

di
Nella black-list sono finiti pregiudicati di altre città e stranieri sorpresi con arnesi da scasso ma anche venditori molesti. Per tre anni non potranno tornare

ENNA. Pregiudicati che frequentano nottetempo i centri storici delle città della provincia, dotati di attrezzi da scasso al seguito. Vecchie conoscenze delle caserme che si fermano con la macchina nelle zone più isolate di campagna, senza una apparente ragione. E pure venditori «minacciosi», a caccia di clienti per contratti con società energetiche o di telefonia. C'è veramente di tutto nella «blacklist» della Questura di Enna, che in trenta giorni, nel solo mese di luglio, ha notificato ben 40 fogli di via obbligatori, richiesti dai commissariati, dalle volanti, dalla Polizia Stradale o dai carabinieri, nei confronti di pregiudicati. Per tre anni non potranno fare rientro nel capoluogo, o nella città della provincia dove sono stati colti in atteggiamenti «sospetti», pena l'arresto da uno a sei mesi. Questo tipo di provvedimenti, spiega il questore Ferdinando Guarino, viene istruito dalla Divisione anticrimine, ai sensi del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

«Senza il permesso del sottoscritto, queste persone non possono tornare a Enna - sottolinea il Questore - per nessuna ragione. Il provvedimento si applica a persone che si ritengono pericolose per la sicurezza pubblica e che si trovano fuori dei luoghi di residenza». In questi giorni, però, sono scattate anche alcune denunce a piede libero, contestualmente ai fogli di via.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X