stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Buche «fatali» per il comune di Piazza Armerina: crescono le cause
ENNA

Buche «fatali» per il comune di Piazza Armerina: crescono le cause

di
Potrebbero costare fino a 30 mila euro gli ultimi tre contenziosi di cittadini incappati nelle parti dissestate di vie e marciapiedi

ENNA. Potrebbero costare fino a 30 mila euro alle casse comunali gli ultimi tre contenziosi avviati da altrettanti cittadini incappati nelle tante buche e parti dissestate della pavimentazione pedonale e stradale della città dei mosaici.

Sono già state fissate tra novembre e gennaio le udienze davanti al Giudice di Pace e al Tribunale di Enna e dopo le richiesta di risarcimento danni arrivate dai cittadini il Comune è stato costretto a correre ai ripari e a nominare tre diversi avvocati, assumendo a sua volta degli impegni di spesa, in media mille euro a causa, per difendere le ragioni dell'ente. Una signora ha chiesto fino a quasi 15 mila euro, oltre gli interessi legali, la rivalutazione monetaria e le spese legali, per danni fisici e morali dopo l'incidente subito.

Negli altri due casi si tratta di somme meno importanti, ma sempre consistenti, nell'ordine di quasi 5 mila euro e 3.300 euro. Si tratta solo degli ultimi tre episodi, ma la lista dei potenziali risarciti è molto lunga e pesa molto sul bilancio comunale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X