stampa
Dimensione testo
VIALE SAVOCA

Enna, ristorante costretto a chiudere per la frana: "Fatemi lavorare"

ENNA. La sua è una tragedia di non poco conto. Ma il suo primo pensiero però è per quelli che in questo momento sono stati costretti a lasciare la casa. È Luigi Mascaro titolare del ristorante La Trinacria a poche decine di metri dalla zona della frana costretto a chiudere il proprio locale, in pratica il più penalizzato in assoluto di tutti. «Proprio oggi (lunedì per chi legge ndr) mi è stata notificata l'ordinanza di sgombero del locale. Significa che devo uscire fuori tutto quello che c'è dentro». Ma adesso lei cosa farà.

«Non so ancora – commenta - certo che qualcuno mi dovrà ripagare del danno che sto subendo. Anche se non è assolutamente il momento di fare polemiche e perdere tempo a pensare se c'è qualcuno che ha sbagliato o meno. Io dico che voglio solamente lavorare non solo perché è la mia passione ma perché ho anche delle spese fisse da affrontare mensilmente di decine di migliaia di euro. Inoltre ho anche 3 dipendenti da garantire. Quindi mi sto girando intorno per capire se c'è una alternativa dove potere andare».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X