stampa
Dimensione testo
GUARDIA DI FINANZA

Usura, incastrato uno strozzino a Leonforte: compensi superiori a 500 mila euro

di

È scattata una denuncia per usura della guardia di finanza di Nicosia. Nel corso delle indagini della guardia di finanza di Nicosia è emerso che l'indagato si sarebbe fatto consegnare dalle vittime di usura degli assegni a garanzia del prestito effettuato a Leonforte. Una volta saldato il debito in contanti, secondo le varie scadenze pattuite, avrebbe proceduto a riconsegnare l'assegno alle vittime, le quali avrebbero provveduto a distruggerlo e ad annullarlo.

Inoltre, qualora la persona vittima di usura non fosse riuscito a saldare il debito secondo le scadenze previste, lo strozzino avrebbe proceduto a capitalizzare gli interessi già maturati, applicando il tasso di interesse pattuito inizialmente, sul nuovo capitale. Questa pratica si concretizza nell'applicare interessi su interessi.

I finanzieri hanno riscontrato l'applicazione di tassi annui ammontanti a più del sessanta per cento. Tali interessi, hanno consentito all'indagato, di percepire in breve tempo compensi usurari superiori al mezzo milione di euro.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X