stampa
Dimensione testo
I DANNI

Barrafranca, ingiusta detenzione: Crapanzano pronto a chiedere il risarcimento

Ingiusta detenzione e danni patiti è la richiesta a cui si prepara, quando la sentenza diventerà definitiva, Salvatore Crapanzano che per un clamoroso scambio di persona ha vissuto otto anni d’inferno. Si è sempre dichiarato innocente e il Tribunale di Enna ha accolto, nei giorni scorsi, la sua tesi.

Adesso l’avvocato Paolo Giuseppe Piazza che lo ha seguito in questi otto anni preannuncia che si prepara a richiedere i danni.

"Aspettiamo doverosamente il deposito delle motivazioni - annuncia l’avvocato Piazza - e quindi presenteremo, una volta che la sentenza diventerà definitiva, una richiesta di risarcimento per l’ingiusta detenzione patita dal mio assistito".

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X