stampa
Dimensione testo
CONTRADA MORGHELLA

Tragedia a Pachino, muore operaio durante una battuta di pesca

di

Una battuta di pesca finita in tragedia. Giuseppe Luciano, operaio pachinese di quarantanove anni, ha perso la vita ieri pomeriggio in mare mentre trascorreva una spensierata domenica di pesca subacquea assieme al figlio ventenne, nello specchio di mare antistante contrada Morghella. Scarne le notizie.

Non si conoscono ancora le motivazione del decesso, molto probabilmente l'uomo ha accusato un improvviso malore mentre praticava l'attività sportiva. Il drammatico episodio è avvenuto a largo della scogliera di Vulpiglia, poco dopo le 17. Giuseppe Luciano si era immerso in acqua assieme al figlio ed è stato poco dopo che lo stesso giovane ha intuito che il genitore si trovava in difficoltà.

Dalla ricostruzione sul momento della vicenda fornita dagli investigatori dell'Arma, molto probabilmente quando il figlio è giunto in soccorso del genitore, per il quarantanovenne non ci sarebbe stato più nulla da fare. Il decesso sarebbe stato fulminante.

L'articolo completo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X