stampa
Dimensione testo
LUGLIO 2010

Estorsione ad un anziano nel 2010, una condanna a Piazza Armerina

di
estorsione, Piazza Armerina, Alessandro Bonaffino, Enna, Cronaca
Alessandro Bonaffino

Alessandro Bonaffino, 70enne residente a Piazza Armerina, è stato arrestato dalla polizia per estorsione nei confronti di un pensionato, nonché di favoreggiamento della prostituzione, fatti commessi nel 2010.

Nel luglio di 9 anni fa, Bonaffino aveva avvicinato un pensionato, incaricandolo di un lavoretto artigianale. Invece di pagargli la somma precedentemente pattuita, gli aveva presentato una donna con la quale l’anziano avrebbe potuto intrattenere una relazione sentimentale.

La donna, a sua volta, dopo alcuni incontri, ha preteso il pagamento per il tempo trascorso con il pensionato ma questi, credendosi vittima di un equivoco, si era rifiutato. A quel punto, Bonaffino ha minacciato di morte, più volte, l’anziano affinchè la pagasse.

Il pensionato, a quel punto, ha deciso di denunciare tutto e i poliziotti, con la predisposizione di servizi di osservazione e pedinamento, hanno visto Bonaffino mentre minacciava di morte l'anziano, facendosi consegnare denaro dalla vittima che, poco prima, aveva riscosso la pensione presso l’Ufficio Postale. Bonaffino è stato così arrestato.

L'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta, dopo il processo penale, ha emesso l'ordine di carcerazione e così la polizia si è messo alla ricerca dell'uomo che è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione.

È stato portato presso la Casa Circondariale di Enna, per scontare la pena residua di 3 anni, 3 mesi e 23 giorni, oltre al pagamento della multa di 900 euro e la pena accessoria dell’interdizione dai Pubblici Uffici per 5 anni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X