stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Giocattoli pericolosi, maxi sequestro dei carabinieri a Enna

di

Sono centinaia i pezzi sequestrati, in un negozio di Enna bassa, fra giocattoli, bombolette spray, orologi, megafoni, radio portatili, spine elettriche e molto altro. Il sequestro, scattato perché gli oggetti non erano conformi alle prescrizioni di legge, è arrivato all'esito di un controllo congiunto dei carabinieri di Enna che sono stati collaborati dagli uomini del Nucleo antisofisticazioni e sanità (Nas) di Catania. I prodotti sequestrati saranno distrutti e l'attività commerciale rischia anche l'irrogazione di ulteriori sanzioni da parte della Camera di Commercio.

“I Carabinieri della Stazione di Enna e del Nas di Catania - spiega una nota del Comando provinciale dei Carabinieri di Enna - hanno eseguito un accesso ispettivo presso alcuni negozi di giocattoli gestiti da cittadini di nazionalità cinese al fine di scongiurare l'immissione nel mercato di prodotti non conformi alla normativa di settore, specie in vista dell'avvicinarsi delle festività natalizie”.

I controlli che hanno quindi verificato la conformità di quanto viene messo in vendita e quindi immesso sul mercato non è stato indirizzato a una singola attività commerciale, ma ha posto sotto la lente di ingrandimento dei militari un grosso esercizio commerciale che si trova nella zona bassa della città, dove sono risultati moltissimi gli oggetti no conformi che andavano ritirati dal mercato.

L'articolo nell'edizione di Enna del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X