stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Epidemia, ritardi nei tamponi: via al monitoraggio a Troina
CORONAVIRUS

Epidemia, ritardi nei tamponi: via al monitoraggio a Troina

di

Quella del ritardo fedeli esiti dei tamponi rimane nell'ennese l'emergenza nell'emergenza. Dall'Asp assicurano che la situazione si sta risolvendo. Ieri a Troina è iniziata la fase del monitoraggio, sono stati effettuati i primi 140 tamponi ai familiari di chi lavora all'Oasi e si prosegue nelle case di riposo.

A Nicosia c'è preoccupazione perché il monitoraggio è bloccato, glia ministrati donano una indennità per acquistare il macchinario che analizza i tamponi. «Al 10 aprile - spiega Emanuele Cassarà, responsabile dell'Unità di crisi Covid per l'Asp di Enna - nell'intero territorio provinciale sono stai effettuati 3.363 tamponi ed entro lunedì saranno completati gli esami su chi è rientrato da fuori Sicilia».

All'attività di monitoraggio non è seguita una celere diagnosi, prima perché i centri autorizzati erano solo i Policlinici di Catania e Palermo, poi perché si erano esauriti i reagenti. «Da qualche giorno - specifica il Cassarà - riceviamo quotidianamente i risultati di un centinaio di tamponi e questo perché la Regione ha autorizzato anche dei centri privati». Nel territorio l'unico laboratorio autorizzato è quello del servizio di citologia dell'ospedale Chiello di Piazza Armerina.

L'articolo nell'edizione di Enna del Giornale di Sicilia

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X