stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Enna scommette sul turismo: un nuovo museo e un biglietto unico
GLI INTERVENTI

Enna scommette sul turismo: un nuovo museo e un biglietto unico

di
Enna, Cronaca
L'area del Castello di Lombardia

Il Comune di Enna punta sul turismo. La conferma arriva dagli interventi che si stanno prevedendo sul Castello di Lombardia e su tutta l’area archeologica.

Gli ultimi in ordine di tempo la bonifica della zona di Santa Ninfa con la liberazione delle grotte più comunemente chiamate le Sette Stanze. Ma tanti altri sono quelli in programma. Uno dei più importanti è la nascita del Museo Virtuale del Mito sempre nei pressi della Rocca di Cerere, ed ancora l’istituzione del biglietto unico che prevede l’ingresso sia al Castello di Lombardia che alla Torre di Federico ed al Santuario di Papardura. Ma anche i privati vogliono dare un loro contributo. E difatti da alcune settimane sono state inaugurate le sale espositive della Chiesa del Santissimo Salvatore. Ed a breve inizieranno anche i lavori per il recupero della chiesa di Santa Teresa chiusa ormai dal lontano 1964.

C’è da sfruttare il momento propizio. Il progetto Le Vie dei Tesori in tre fine settimana ha portato a Enna quasi 3.500 visitatori che hanno avuto la possibilità di poter scoprire bellezze sconosciute anche agli stessi ennesi come i numerosi campanili e i conventi delle clarisse e dell’ordine delle, Madri Canossiane. Numerosi i visitatori anche in occasione delle giornate di Primavera ed Autunno promosse dalla locale sezione del Fai in fondo ambiente italiano.

Anche le associazioni di categoria stanno realizzando importanti progetti che puntino allo sviluppo turistico. Ad esempio la Confesercenti Enna in occasione della Borsa del Turismo extralberghiero nei giorni scorsi a Capo d’Orlando ha aderito a due importanti iniziative «Network Sicily Hub» e la «Sicilian Accademy of Tourism».

Il «Network Sicily Hub», costituito da 12 partner non solo siciliani, ha l’obiettivo di promuovere e sviluppare le attività del territorio dell’entroterra siciliano e degli enti pubblici, selezionando e progettando i bandi a cui possono partecipare imprese e enti pubblici. La «Sicilian Accademy of Tourisms» è un’iniziativa che parte dal basso. L’idea nasce dall’esigenza degli operatori turistici associati a Confesercenti Enna di incrementare la professionalità di tutti gli operatori del settore con corsi specialistici extrascolastici sull’accoglienza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X