stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nicosia, investito da un furgone: muore organizzatore di spettacoli
INCIDENTI STRADALI

Nicosia, investito da un furgone: muore organizzatore di spettacoli

incidenti stradali, Enna, Cronaca
Pino Casabona (foto dal profilo Facebook)

Incidente mortale questa mattina in pieno centro a Nicosia (Enna). Giuseppe Casabona, 54 anni, è stato travolto mentre attraversava la strada.

Giuseppe Casabona, da tutti chiamato Pino, è stato investito in pieno da un furgone in via Bernardo di Falco, un'arteria della cittadina che porta alla piazza principale e dove si trovano numerosi uffici pubblici e attività commerciali. Da una prima ricostruzione sembra che il mezzo non procedesse a velocità sostenuta. Non si esclude, infatti, che Casabona sia scivolato cadendo proprio mentre sopraggiungeva il mezzo che lo ha travolto. Ma l’esatta dinamica sarà ricostruita dai rilievi della polizia stradale e dei vigili urbani.

Casabona era molto conosciuto a Nicosia perché da decenni si occupava di organizzare e anche presentare spettacoli, manifestazioni di piazza, rievocazioni storiche che spesso presentava. Casabona era sposato e padre di due figli.

L'incidente fa discutere anche sotto l'aspetto della sicurezza stradale. In un post su Facebook Peppe Trapani, un cittadino di Nicosia, scrive: «Secondo me, come avevo detto un paio d'anni fa, in quel punto non dovrebbe essere possibile svoltare a sinistra mai e per un po' di tempo è andata così, ma poi, si sa, il populismo, le raccolte di firma, gli amici del traffico anarchico, hanno portato a restituire il solito caos e il solito rischio pedonale. Fatto sta che oggi piangiamo il povero Pino Casabona, grande amicone di tutti. Spero che la sua morte porti a rivedere la circolazione pedonale nella nostra città, fortemente a rischio, che in più punti presenta rischi altissimi, che per fini commerciali butta sulla strada pedoni e carrozzine con tutti i rischi connessi, in una città dove i marciapiedi sono praticamente assenti. A quando la possibilità di vedere il rispetto delle regole e non l'attuale anarchia?».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X