stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Castello di Lombardia e Torre di Federico: la gestione al Comune di Enna
BENI CULTURALI

Castello di Lombardia e Torre di Federico: la gestione al Comune di Enna

di

ENNA. Gestione diretta del Comune per il Castello di Lombardia e Torre di Federico. La decisione è ormai stata presa dal tavolo tecnico, curato dal prefetto Fernando Guida, che ha visto partecipare per ben tre volte a conferenze di servizi anche i rappresentanti del Comune, del Demanio dello Stato, dell’Agenzia delle entrate e della Soprintendenza.

La gestione al Comune verrà consegnata già a gennaio, quando sarà sottoscritta un’apposita convenzione che è stata preparata dagli uffici comunali e girata per pec ai rappresentanti degli altri enti interessati. «Finalmente - dice il sindaco Maurizio Dipietro - siamo alla fine di un percorso che ci ha impegnato molto e sul quale abbiamo trovato patner interessati e disponibili al confronto. Li ringrazio per aver offerto alla città questa nuova opportunità di gestione del territorio e di sviluppo». In particolare Dipietro ringrazia il prefetto Guida: «Dal primo momento è stato particolarmente sensibile». Ma perché la gestione diretta dei due grandi monumenti ennesi sia importantissima per il Comune è presto detto: «In atto c’erano compiti non ben definiti. Da gennaio possiamo organizzare le visite nel Castello e nella Torre, fare pagare il biglietto d’ingresso e quindi attivare un circuito virtuoso che rifaccia vivere e non sopravvivere i due monumenti».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X