LA STORIA

Giovani disoccupati e migranti avviano un'attività artigianale a Villarosa

VILLAROSA. Presentato ieri sera il progetto “Sud – Arte & Design” dell’associazione Don Bosco 2000 sul bando “Beni Confiscati alle Mafie 2016” di Fondazione con il Sud, in partenariato con il Distretto di azione solidale, Confcooperative Sicilia, l’associazione culturale Bellarrosa e il Comune di Villarosa. Un’operazione che costerà 600 mila euro e che consentirà di produrre, almeno inizialmente, 30 prodotti dando lavoro ad 8 persone.

Il progetto prevede l’avvio di un’attività di produzione artigianale gestita da giovani disoccupati villarosani e giovani migranti in accoglienza, in due ville confiscate ai fratelli Nicosia e gestiti dalla Don Bosco 2000, in contrada Quattro Aratate.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X