FIRMATA LA CONVENZIONE

Mobilità sostenibile, il servizio Car Sharing dell'Amat Palermo sbarca ad Enna

Il servizio Car Sharing anche nella città di Enna. Oggi è stata firmata la convezione che attiva il servizio di Car Sharing gestito dall’Amat Palermo spa (socio unico il Comune di Palermo), l’azienda di trasporto pubblico locale di Palermo. Presenti, i sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, e di Enna, Maurizio Dipietro, e l’amministratore unico dell’Amat, Michele Cimino.
L’azienda palermitana si è assicurata il servizio di mobilità sostenibile, dopo essersi aggiudica la manifestazione di interesse per l’attivazione del servizio pubblicata dal Comune di Enna. Il car Sharing è già attivo in Sicilia nelle città di Palermo, Trapani, Monreale, Alcamo e Castellammare del Golfo, presso gli aeroporti di Palermo Falcone e Borsellino e Trapani Birgi.
Saranno in tutto dodici le zone parcheggio riservate al Car Sharing: sei a Enna alta (piazza Coppola, piazza Vittorio Emanuele, piazza Giovanni XXIII, via IV Novembre, via Diaz - palazzo di Giustizia e Castello di Lombardia); cinque a Enna bassa (piazza Bellini, via Unità d’Italia, Unikore - via Ingrà - Rettorato, Unikore - via delle Olimpiadi, Perugia - viale dei Miti); una postazione anche nella strada Provinciale 3, alla stazione ferroviaria.
Le auto del Car Sharing si potranno sostare gratuitamente nelle aree a pagamento, circolare liberamente anche nei giorni in cui siano previste limitazioni al traffico, avere libero accesso nelle zone a traffico limitato (Ztl) e libero transito nelle eventuali corsie riservate ai mezzi pubblici.
"La qualità della città è il biglietto da visita di una città - ha detto Orlando - la mobilità che porta ad accogliere i migranti ma anche i turisti, che porta ad accogliere investitori, operatori economici. L’Amat, seguendo le indicazioni dell’amministrazione comunale, ha ritenuto fosse strategica la presenza del car sharing a Enna”.
Per il sindaco di Enna è stato "fatto un altro passo nella direzione di una città più vivibile. Enna ha dei problemi logistisci, determinati dal fatto che gli spazi del centro storico sono immodificabili, e quindi anche la mobilità ne risente. Problemi che abbiamo cercato di risolvere - conclude Dipietro - attraverso il sistema delle navette, e adesso anche con il Car Sharing, rivolto particolarmente a studenti, cittadini e turisti, per spostarsi più agevolmente in  città".
"Siamo felici di poter attuare un progetto di grande innovazione che collega Enna a Palermo - ha detto il presidente dell’Amat, Michele Cimino - Così come ha fatto l’amministrazione comunale di Enna, ci auguriamo che altri Comuni possano fare lo stesso. Enna è anche una città universitaria, e quindi mi auguro che proprio i giovani siano i primi a vivere l’esperienza delle auto condivise".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X