stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Rifiuti, 58 netturbini disoccupati a Enna
LAVORO

Rifiuti, 58 netturbini disoccupati a Enna

di

Licenziati tutti e 58. Il resto poi si vedrà. Questo in sintesi l'epilogo di ieri mattina al Centro provinciale per l'impiego tra la curatela fallimentare di Ennaeuno, il Cda della Srr e i sindacati sulla vicenda degli ex dipendenti Ato Ennaeuno e che da oltre 2 anni si trovavano sospesi e senza stipendio.

Sicuramente un esito che non era quello che si attendevano i lavoratori. Ma c'è però la remota speranza che in modo graduale entro 36 mesi vengano riassorbiti tutti nel comparto di igiene ambientale anche se ad oggi tutto rimane sulla carta.

L'unica certezza è che da oggi i 58 sono di fatto dei disoccupati. Ieri mattina erano presenti oltre che il dirigente capo del Centro provinciale per l'impiego Biagio Sgro, il curatore fallimentare di Ennaeuno Filippo Lo Franco, il presidente del Cda della Srr Antonio Licciardo ed i rappresentanti Mario Chiusa e Massimo Raso della Cgil, Leonardo Croce, Mario Stagno e Dionisio Giordano della Cisl, Luigi Filetti della Uil e Salvatore Sauro della Fiadel Cisal, Il presidente Licciardo ancora una volta ha ribadito la propria disponibilità nel creare con un apposito accordo sindacale un «bacino» dove i lavoratori saranno collocati in attesa di essere riammessi a lavoro in vari settori.

L'articolo nell'edizione di Enna del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X