stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica "La politica non fa per me": sindaco di Calascibetta si dimette
COMUNE

"La politica non fa per me": sindaco di Calascibetta si dimette

di

CALASCIBETTA. Ha constatato che il mondo della politica non gli appartiene. Per questo motivo Carmelo Cucci ieri mattina ha rassegnato le dimissioni da sindaco di Calascibetta.

Un fulmine a ciel sereno per l'intera comunità xibetana per la decisione presa da Cucci che esattamente due anni fa era stato eletto. Ma in questi 24 mesi ha dovuto raccogliere tante amarezze ed ingoiare bocconi amari. Ma mai però nessuno pensava che tutto ciò potesse sfociare in una decisione tanto estrema.

Già ieri mattina la lettera di dimissioni è stata trasmessa dal segretario comunale sia al Prefetto che all'assessorato regionale alle Autonomie locali. Ed adesso per Calascibetta si apre una fase commissariale in attesa che venga decisa la data delle elezioni anticipate.

"Non mi sento affatto di passare per il sindaco che aumenta le tasse ai suoi concittadini - commenta Cucci - io la sindacatura l'ho interpretata dopo essere andato in pensione dal mio lavoro, per mettermi al servizio dei cittadini e non una occasione di guadagno o di carriera politica e la decisione di rinunciare all'indennità andava in questa direzione. Ma se c'è qualcuno che ritiene di poter fare meglio di me per il bene della nostra comunità che ben venga".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X