stampa
Dimensione testo
SERIE D

Sconfitta «a tavolino» per la Leonfortese

di
Il giudice sportivo ha inflitto uno 0-3 dopo il reclamo presentato dallo Scordia per aver fatto giocare un calciatore che doveva scontare una giornata di squalifica

LEONFORTE. Sono giorni di duro lavoro per la Leonfortese del presidente Nuccio Buono in vista della quinta giornata del campionato di serie D prevista per domenica in casa alle 15 in un derby tutto siciliano ed infuocato contro il Noto. Il gruppo biancoverde anche ieri pomeriggio, ha lavorato al “Comunale” per sostenere una intensa seduta di allenamento sotto le direttive del tecnico Gaetano Mirto che ha potuto provare schemi e tattiche anti Noto.

Intanto, proprio ieri è arrivato il temuto verdetto del giudice sportivo che ha inflitto un pesante 0-3 a tavolino e quindi un ko per la Leonfortese a seguito del reclamo presentato dallo Scordia per aver fatto giocare regolarmente (la formazione di Mirto) un calciatore (Filippo Speciale) che doveva ancora scontare una giornata di squalifica. La società del presidente Nuccio Buono ha comunque precisato che ricorrerà in appello, la sensazione è che si possa puntare sul fatto che la squalifica di Speciale si poteva scontare anche in un campionato cadetto. Per il responso finale però ci vorranno dunque alcuni mesi. La Leonfortese per il momento si gode l’ultimo e prestigioso successo conquistato domenica scorsa al “Granillo” di Reggio Calabria contro la locale formazione per 1-0.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X