Nicosia salvata dalla peste: la cittadina ennese ricorda il miracolo del 1626 tra fede e devozione - Video

Nel pomeriggio il clou dei festeggiamenti con la processione del Crocifisso lungo le vie cittadine piene di fedeli

NICOSIA. Si è celebrato anche quest’anno nello splendido scenario del quartiere di Santa Maria Maggiore il ricordo del miracolo avvenuto il 20 novembre 1626 ad opera del Padre della Misericordia, in una Nicosia colpita dalla peste. Ed anche quest’anno la festa in ricordo del miracolo è iniziata in mattinata con la sfilata dei trattori lungo le vie della città, la loro benedizione da parte del vescovo Salvatore Muratore dopo aver celebrato nella basilica di Santa Maria Maggiore la Santa Messa a cui hanno presenziato tutte le autorità cittadine. Nel pomeriggio il clou dei festeggiamenti con la processione del Crocifisso lungo le vie cittadine piene di fedeli. Suggestiva l’uscita del fercolo dalla Basilica con centinaia di confratelli della Congregazione della Divina Misericordia vestiti di rosso che trasportano sulle spalle il pesante crocifisso lungo tutto il percorso, una testimonianza di fede e di devozione. Video a cura di Maria Teresa La Via

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X