DAI UNIONCAMERE

Occupazione, i conti non tornano: a Enna si perdono altri cento posti

di
Italia in ripresa, ma la provincia ancora in panne: 25% in meno e il saldo resta negativo

ENNA. Il «sistema" economico Italia pare che lentamente si sia messo in moto. Ma in provincia di Enna invece il motore continua ad essere "in panne". Infatti secondo i dati del sistema informativo Excelsior Uniocamere nel primo trimestre dell'anno in corso, a livello nazionale il saldo occupazionale dovrebbe tornare positivo. Ma in provincia di Enna invece continua a rimanere negativo. Secondo i dati del sistema camerale infatti a fronte di 330 nuovi posti di lavoro, se ne dovrebbero perdere 440, quindi con un saldo negativo di 110 posti equivalenti in percentuale ad un - 25 per cento, uno dei dati peggiori di tutta l'isola dove la percentuale di perdita di posti di lavoro è di un - 8 per cento mentre a livello nazionale invece l'incremento positivo è del 4 per cento. Un dato che dovrebbe fare riflettere al mondo imprenditoriale.

Se è vero che l'economia è ancora stagnante e nel Sud ed in particolare in Sicilia la situazione è ancora più difficile di altri territori, è anche vero però che le aziende che anche in questo momento di congiuntura economica hanno puntato all'innovazione, ricerca ed investimento sulle proprie risorse umane, hanno già messo definitivamente il motore in moto e va a pieni giri.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X