IL CASO

Piazza Armerina, cimitero invaso dai rifiuti

di
Erbacce e cestini stracolmi di spazzatura. Protestano i parenti dei defunti. Un giovane davanti alla tomba della nonna: «La situazione va avanti così da giorni»

PIAZZA ARMERINA. Invaso da rifiuti ed erbaccia una parte del cimitero Bellia, tra le proteste dei cittadini che vanno a trovare i propri cari e chiedono l'immediata manutenzione. Ieri mattina è bastato fare un breve giro tra i viali cimiteriali per rendersi conto della situazione di disagio lamentata. Non appena si entra al camposanto, si gira a sinistra e si può subito notare come tutta la schiera di loculi sulla destra del viale sia piena di erbacce, con alcuni arbusti che in alcuni punti quasi impediscono di vedere alcune tombe. E più passa il tempo più la situazione peggiora. Erbaccia anche ai margini delle cappelle e sulla prima scalinata a destra che sale verso l'area soprastante. Vegetazione molto folta anche accanto alla fontanella dell'acqua che si trova di fronte alla scalinata.

Un giovane ci incontra e manifesta tutto il suo disappunto. Accanto alla tomba della nonna si trova uno dei contenitori dei rifiuti che in questi giorni sono stracolmi di fiori, lumini e materiale vario. Tantè che gran parte dei rifiuti vengono depositati a terra, accanto ai contenitori. Altri due cestini sono strapieni sulla scalinata adiacente, stessa situazione, con una parte della pavimentazione riempita di rifiuti in attesa di essere rimossi poco accanto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X