CORTE DEI CONTI

"Contributi incassati illecitamente", condannati tre agricoltori ennesi

di

ENNA. «Contributi comunitari incassati illecitamente dichiarando il possesso o la conduzione di terreni attraverso falsa documentazione». La Sezione giurisdizionale della Corte dei conti condanna tre imprenditori agricoli ennesi a restituire oltre 90 mila euro.

La sentenza più pesante è stata emessa nei confronti della ditta «La Salsello dei fratelli Cammarata» e di Antonio Cammarata, 32 anni, originario di Capizzi ma residente a Enna, chiamati a versare all' Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea) la somma di 59.797 euro, oltre alla rivalutazione monetaria e gli interessi le gali, «per aver indebitamente percepito aiuti economici a carico del Fondo europeo agricolo di garanzia per la campagna agraria relativa all' anno 2011».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X