stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Randagi a Piazza Armerina, un cittadino porta il Comune in tribunale
IL CASO

Randagi a Piazza Armerina, un cittadino porta il Comune in tribunale

di
Per scansare un branco di cani sarebbe finito contro un semaforo. L’uomo ha citato per danni l’Ente

PIAZZA ARMERINA. Un branco di randagi gli attraversa la strada all’improvviso e per evitarli finisce con la sua auto contro il palo del semaforo. Adesso la vicenda è finita davanti ai giudici. Al processo davanti al tribunale civile di Enna saranno gli avvocati di un privato cittadino e del Comune a decidere di chi sia stata la responsabilità dell’incidente automobilistico. Il fatto è accaduto in piena notte, all’1.30, mentre l’automobilista percorreva la via Conte Ruggero, all'ingresso nord della città. Un gruppo di quattrozampe senza fissa dimora avrebbe improvvisamente tagliato la strada all’uomo alla guida del veicolo, facendogli perdere il controllo dell’auto, tanto da finire sul semaforo presente nella corsia di marcia.

Il privato ha citato in giudizio il Comune, affermando come il proprio veicolo, a causa dell'urto, avrebbe subìto danni quantificati in quasi 13 mila euro. Il 30 novembre ci sarà l’udienza davanti ai magistrati al Tribunale di Enna.  L’amministrazione comunale ha deciso di costituirsi in giudizio e resistere alla richiesta risarcitoria, dando incarico ad un proprio legale per tutelare i propri interessi e far valere le ragioni dell’ente.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X