stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

«Fondi sottratti alla scuola», preside alla sbarra a Piazza Armerina

di
Da oggi sfileranno i testimoni dell’accusa. Coinvolto nell’inchiesta anche l’ex direttore amministrativo che ha patteggiato

ENNA. Per l'accusa, avrebbe fatto fuori quasi 300 mila euro nel giro di nove anni dai conti della scuola, assieme all'ex direttore amministrativo della scuola Giovanni Delle Cave.  Entrerà nel vivo questa mattina il processo per peculato a carico dell'ex preside dell'Istituto tecnico per Geometri Leonardo da Vinci Giovanni Scollo. Il processo si è aperto a ottobre, con l'ammissione di 51 testimoni, 25 dell'accusa e 26 della difesa. In aula non dovrà essere sentito Delle Cave, che ha patteggiato, perché già è stato interrogato nell'ambito di un incidente probatorio. Al processo sfileranno invece già a partire da oggi i primi 16 testimoni della lista del Pm Marco Di Mauro. Si comincerà dagli investigatori della Squadra Mobile che hanno svolto le indagini e i consulenti della Procura.

Il Pm in aula ha anche prodotto una serie di documenti contabili, fra cui per l'appunto una consulenza. Gli avvocati del preside, i penalisti Marco Di Dio Datola e Antonio Impellizzeri, hanno dunque citato nella loro lista un testimone in più dell'accusa. E i testi a discolpa sono quasi tutti diversi rispetto a quelli citati dall'accusa, tutti tranne due. Inoltre, sia l'accusa che la difesa, hanno chiesto l'esame dell'imputato. Oggi dunque si comincia dall'audizione dei testi dell'accusa.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X