stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La morte del ragazzo, si indaga per accertare se è stata la zecca
BARRAFRANCA

La morte del ragazzo, si indaga per accertare se è stata la zecca

di
Il sindaco dispone il lutto cittadino nel giorno dei funerali

BARRAFRANCA. Anche la festa della Patrona si «mette da parte», per lasciare spazio alla sofferenza e all’incredulità, che da due giorni hanno imprigionato Barrafranca. Uno dei suoi ragazzi, Calogero Tropea, 13 anni, non c’è più, portato via da un tragico e beffardo destino, domenica sera: una puntura di zecca gli sarebbe stata fatale, anche se sarà l’inchiesta aperta dalla Procura di Enna a provare a mettere a posto tutti i tasselli di una storia cominciata otto giorni fa nelle corsie dell’Ospedale Umberto I di Enna; e per la quale, la parola fine, appare ancora lontana.

Per il resto è la cronaca di analisi, referti, vertici in procura, autopsia, per ora solo attesa. Da una parte l’ospedale, che parla di un quadro medico «gravissimo» sin dal momento dell’arrivo in ambulanza. Dall’altra la famiglia, assistita dall’avvocato Angelo Tambè, che non si arrende e vuole chiarezza. Il loro ragazzo è stato curato bene? Si poteva fare di più? Dall’azienda, il direttore sanitario Emanuele Cassarà respinge con forza ogni «riferimento a malpractice».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X