stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Obbligò la compagna a rapporti sessuali", azzerato un processo ad Enna
CAMBIO COLLEGIO

"Obbligò la compagna a rapporti sessuali", azzerato un processo ad Enna

di

ENNA. Tutto da rifare al processo a carico di un quarantenne di San Cono, accusato di aver costretto la sua ragazza, a Enna, ad avere rapporti sessuali con lui prendendola a calci, schiaffi e testate. Secondo l'accusa, lui l'avrebbe pure costretta a rubare nella casa dove lavorava come collaboratrice domestica.

E poi, dopo che la loro storia è finita, avrebbe cominciato a perseguitarla pedinandola, rubandole il telefonino, insultandola e minacciandola continuamente di morte. Ieri l'avvocato dell'imputato, il penalista Francesco Alberghina, non ha acconsentito alla prosecuzione dell'istruttoria e così il processo, considerato che è cambiato il giudicante - perché da ieri il collegio penale, presieduto da Francesco Paolo Pitarresi, è composto a latere dai giudici Alessandra Maira e Andrea Agate - deve ripartire da zero. E questo nonostante fossero stati sentiti già numerosi testimoni. La ripartenza, più dettagliatamente, è prevista per il prossimo 18 febbraio.

I fatti risalgono a tre anni. Secondo l'accusa, l'imputato avrebbe costretto la sua ragazza a rubare in casa dell'anziana dove lavorava, tramite minacce e violenze. In più occasioni, poi, l'avrebbe picchiata, pretendendo che avesse rapporti sessuali con lui, fino al 4 settembre del 2012. Con una testata le avrebbe provocato delle lesioni, che la giovane andò a farsi medicare in ospedale. Agli atti sono stati acquisiti vari elementi raccolti dall'accusa, condotta dalla polizia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X