DA GDS IN EDICOLA

Enna, il bilancio delle fiamme gialle: "Scoperte frodi comunitarie per 12 milioni di euro"

Tre obiettivi «strategici» ed un obiettivo «strutturale», articolati in 48 piani operativi hanno caratterizzato l'attività della guardia di finanza di Enna, come è emerso ieri pomeriggio al Comando provinciale durante la celebrazione per il 245° anniversario di fondazione del Corpo.

Premiati i militari che si sono distinti in servizio dal comandante provinciale, il colonnello Giuseppe Licari, che ha tracciato un bilancio dell'attività da gennaio 2018 a maggio 2019. Importanti operazioni e un'intensa attività ordinaria, 2.690 gli interventi ispettivi e 1.069 gli accertamenti e le indagini delegate dalla magistratura ordinaria e contabile.

Con le operazioni «Ruris» e «Maglie larghe» sono state constatate frodi comunitarie per 12 milioni di euro. La prima ha fatto emergere una truffa da 5 milioni di euro sui finanziamenti comunitari del Programma di sviluppo rurale e ha indagato 43 persone per truffa aggravata, falsità ideologica, autoriciclaggio, dichiarazione fraudolenta ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X