stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Enna, venerdì flash mob dei magistrati onorari davanti al Palazzo di Giustizia
LA PROTESTA

Enna, venerdì flash mob dei magistrati onorari davanti al Palazzo di Giustizia

Magistrati onorari in protesta a Enna. Venerdì 18 dicembre si terrà un flash mob, nel rispetto delle norme anti-Covid, davanti al Palazzo di Giustizia alle ore 11. A protestare sono i giudici di pace, i vice procuratori onorari e giudici onorari del tribunale di Enna che chiedono "qui, come in altre parti d'Italia, tutele, diritti e assistenza nel lavoro", affermano.

"In Italia sono oltre cinquemila, a fronte degli oltre ottomila togati, indispensabili per lo svolgimento delle udienze ma, di fatto, ignorati dallo Stato italiano - dicono gli organizzatori del flash mob -. Lo testimoniano le gravi affermazioni rilasciate dal Ministro Bonafede a seguito di una interrogazione parlamentare, secondo cui la magistratura onoraria esisterebbe “con finalità di contenere il numero dei togati, pena la perdita di prestigio e la riduzione delle retribuzioni della magistratura professionale”.

"I Magistrati onorari di Enna - proseguono -, ritengono le affermazioni del Ministro inaccettabili e lesive della dignità della Magistratura onoraria, oltre che finalizzate alla creazione di una contrapposizione tra Magistratura professionale ed onoraria, contrapposizione nella realtà inesistente, in quanto i rapporti tra le due categorie sono, da sempre, improntati alla collaborazione e allo spirito di servizio. Di fatto, i magistrati non togati, sono privi di qualsiasi tutela lavorativa e se dovessero, ad esempio, contrarre il covid durate un'udienza ed ammalarsi, come è accaduto, non hanno alcuna assistenza sanitaria.

Alla protesta è giunta la solidarietà del procuratore della Repubblica di Enna, Massimo Palmeri e del magistrato coordinatore dei Vice Procuratori Onorari dell'Ufficio di collaborazione del Procuratore, Stefania Leonte. "Sono figure il cui apporto è più che indispensabile. – scrivono in una nota il procuratore Palmeri e il sostituto Leonte - I non togati sono ordinariamente inseriti nelle tabelle degli uffici giudicanti e nei progetti organizzativi degli uffici requirenti. E' sempre più avvertita l'esigenza che lo Stato riconosca i diritti e le prerogative proprie di tutti i lavoratori in maniera assistenziale e previdenziale anche ai magistrati onorari, perchè hanno un ruolo fondamentale per il buon funzionamento del servizio giustizia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X