stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia di Pietraperzia, un ergastolo per l'omicidio di Filippo Marchì
PROCESSO KAULONIA

Mafia di Pietraperzia, un ergastolo per l'omicidio di Filippo Marchì

di

Si conclude con un ergastolo e altre undici condanne la prima fase processuale dell’operazione antimafia Kaulonia che a marzo 2019 decapitò i vertici della famiglia mafiosa di Pietraperzia. All’ergastolo è stato condannato Calogero Bonfirraro per l’omicidio di Filippo Marchì, mentre i suoi complici sono ancora sotto processo con rito ordinario. Il Gup del Tribunale di Caltanissetta ha inoltre comminato altre undici condanne che vanno da un minino di 4 anni e 4 mesi ad un massimo di 9 anni di reclusione.

L’operazione Kaulonia condotta dal Ros a marzo del 2019 aveva portato, con accuse che a vario titolo vanno dall’associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, estorsione, reati concernenti le armi, rapina, furto, ricettazione e turbativa d’asta, a 19 arresti in carcere e 1 ai domiciliari. Aveva ricostruito affari e traffici della famiglia mafiosa di Pietraperzia, i suoi legami con i Santapaola di Catania e la ‘ndrangheta, l’ospitalità dei summit per preparare le stragi del 1992, l’omicidio Marchì, l’attentato incendiario in casa del suocero dell’ex sindaco Antonio Bevilacqua e molto altro.

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X