stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Nicosia, tagli ai gettoni di presenza: la mozione non passa
COMUNE

Nicosia, tagli ai gettoni di presenza: la mozione non passa

di

NICOSIA. Il consiglio comunale, del 26 ottobre, ha affrontato 10 dei 12 punti all’ordine del giorno. Come c’era da aspettarsi tema caldo della seduta è stata la mozione per ridurre indennità e gettoni di presenza, che poi non è passata.

La mozione presentata dai consiglieri d’opposizione chiedeva il dimezzamento delle indennità di sindaco, assessori, presidente del consiglio comunale, del consiglio di amministrazione dell’Assp, e dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali. I consiglieri Composto, Giacobbe, La Giglia, Li Volsi, Lo Votrico, Mancuso Fuoco e Trovato, firmatari della proposta chiedevano che dopo l’aumento delle tasse comunali anche gli amministratori facessero un sacrificio. Le indennità del Cda dell’Assp sono veramente irrisorie, il presidente dell’Assp riceve 330 euro lordi mensili e gli altri due componenti 165 euro mensili lordi. Il Cda fa sapere che non hanno mai usufruito di rimborsi spese per le attività di mandato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X