stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Zone franche montane, a Nicosia assemblea siciliana

di

Ieri 132 comuni siciliani hanno consegnato alla Regione l’ordine del giorno per l’istituzione delle Zone franche montane. Gli amministratori di 66 comuni, fra i 132 firmatari, hanno partecipato al lungo dibattito chiuso dal vicepresidente della Regione Sicilia Gaetano Armao, al quale sono state consegnate le 132 deliberazioni a sostegno delle Zone franche montane.

L’obiettivo rimane quello di ottenere una legge di istituzione magari entro novembre. La Regione è possibilista sull’istituzione, ma Armao ha sottolineato come i comuni montani individuati in Sicilia sono solo 102 e che solo «Su questi si potrà lavorare». Insomma c’è la volontà della politica, come hanno dimostrato anche gli interventi dei parlamentari presenti, ma bisognerà aspettare per verificare che dalle buone intenzioni si passi ai fatti.

Oltre ai 66 amministratori interessati e al vice presidente Armao, ieri nell’aula consiliare di Nicosia c’era il presidente della Commissione attività produttive dell’Ars, Orazio Ragusa, a cui sono stati materialmente consegnati gli ordini del giorno dei vari comuni, e dell’esperto di finanza pubblica Riccardo Compagnino.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X