stampa
Dimensione testo
GUSTO

Due prodotti ennesi tra i presìdi Slow Food: fava larga e pesca di Leonforte

di

ENNA. Ci sono anche due prodotti "born in Enna" tra i 20 nuovi presìdi italiani Slow Food che saranno presentati ufficialmente a partire da domani (mercoledì 22) al Salone internazionale del Gusto di Torino "Terra Madre".

A portare alta la bandiera ennese negli spazi del Lingotto torinese, ci sarà la Condotta capitanata dal fiduciario Peppe Cefalù, il componente del comitato di Condotta Luigi Annino, ma soprattutto ci saranno i giovani SF, in testa la responsabile Simona Parrinello. E poi ci sarà anche lei, Stefania Mancini Alaimo, già fiduciaria della condotta ennese, da qualche mese segretaria regionale di Slow food Sicilia. «Con orgoglio - dice - cercheremo di promuovere la nostra Isola sia dal punto di vista turistico che enogastronomico. A Terra Madre c'è tutto il mondo, quale migliore vetrina per le nostre ricchezze».

«Nello spazio Slow Food Sicilia si realizzeranno attività in collaborazione con alcuni GAL, ci sarà la presenza dell'assessorato regionale al turismo, mentre le collaborazioni sono estese anche a due associazioni private, l'Alias e l'Oranfrizer - anticipa Rosario Gugliotta, responsabile SF Sicilia - Il programma è molto fitto e articolato, e tra i tanti avremo momenti dedicati a due temi portanti di Slow Food Sicilia, gli agrumi e i grani antichi siciliani».

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X