stampa
Dimensione testo
POLIZIA

"Sesso con bimbi disabili", arrestato terapista a Enna

di
Materiale pornografico si trovava nelle memorie di un computer e di un cellulare in uso all'indagato e recuperato grazie all'azione di un esperto

ENNA. I genitori gli affidavano i loro piccoli disabili, per compiere delle terapie psico-motorie. E lui ne avrebbe approfittato, per rubare l'innocenza di bambini e ragazzi, mostrando loro immagini porno e cercando di indurli a compiere o subire atti sessuali. Ancora una volta Enna finisce al centro delle cronache per un incredibile storia di violenza sessuale.

Un gruppetto di bambini e bambine disabili sarebbero state vittime di uno «psicomotricista» che esercita in provincia di Enna, ma proviene da un'altra zona della Sicilia. Adesso quell'uomo è stato arrestato ai domiciliari per violenza sessuale aggravata e corruzione di minori. Si è chiusa con la sua cattura, e il sequestro di numerose immagini pornografiche - ritenute un potenziale riscontro alle ipotesi di corruzione di minore - l'operazione condotta dagli agenti della Sezione di polizia giudiziaria della Polizia di Stato in Procura, diretta dal sostituto procuratore Fiammetta Modica e coordinata dal procuratore Calogero Ferrotti.

Il caso è stato scoperto a seguito della segnalazione di alcuni genitori, risalente già a diversi mesi fa. Adesso però è scattato l'arresto, disposto dal Gip del Tribunale di Enna Luisa Maria Bruno. L'indagato, come detto, vive e proviene da un'altra provincia. Ma era venuto qui per lavoro, impiegato come psicomotricista in un centro dell'Ennese. I bambini, fanno notare gli investigatori, erano affidati a lui per ragioni di cura.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X