stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Trattamento dei rifiuti, nuovo impianto verso l'attivazione ad Enna

di

Il Trattamento meccanico biologico (Tmb) dei rifiuti sarebbe pronto a partire, almeno così dice la presidente della Srr e sindaco di Valguarnera Francesca Draià che lo ha dichiarato all'esito di una riunione, che lei stessa ha definito "decisiva per l'avvio del nuovo impianto pubblico di Enna di Trattamento Meccanico Biologico dei rifiuti urbani che ridurrà i costi di conferimento e affrancherà i Comuni dalla dipendenza dai privati". Fra qualche mese dovrebbe aprire anche l'impianto l'impianto di compostaggio di Dittaino.

L'impianto di Tmb è quello che è stato realizzato nella discarica di Cozzo Vuturo e che inspiegabilmente rimane inutilizzato. Si tratta di un impianto che ha previsto un investimento che ha superato i 15 milioni di euro, ma che non è ancora entrato in funzione così come l'impianto di compostaggio di Dittaino che rimane fermo e che permetterebbe di ridurre del 50%, come volume e peso, i rifiuti.

"Dopo anni di lavoro consegniamo l'impianto ultimato e collaudato alla Srr - dice il sindaco e presidente Draià riferendosi all'impianto di Tmb - e alla società che si assumono finalmente l'impegno di gestirlo".

La presidente Draià, il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi che è componente del Cda della Srr, il nuovo amministratore della società pubblica di gestione, Giuseppe Panebianco, hanno partecipato a Palermo a due incontro che ha fatto il punto della situazione.

"E fra qualche mese - aggiunge la Draià - consegneremo la discarica e quindi avvieremo insieme l'impianto di Compostaggio di Dittaino. Quando le istituzioni collaborano attivamente - sostiene - le cose si fanno e tutti gli ostacoli si superano". La notizia certo è positiva ma già da oltre un anno fa Il Tmb di Cozzo Vuturo avrebbe dovuto già essere aperto come aveva promesso ad aprile 2018 il presidente della Regione Nello Musumeci.

Il 18 aprile dello scorso anno, infatti, Musumeci, nell'abito di un doppio appuntamento nell'ennese, aveva aperto la strada all'utilizzo della discarica di Cozzo Vuturo che effettivamente era stata riaperta ma per poi chiudere a dicembre perché orami esausta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X